WILD
Percorso Mountain Bike

Wild (160km/5000m) E’ il percorso di “avvio” al nostro Trail, quello introduttivo per inserire il biker mediamente allenato o con poca esperienza nel mondo del Trail o anche che conosce poco il Supramonte, a potersi cimentare ugualmente in una vera “avventura wild”.

Oltre tener conto del fattore lunghezza/dislivello si è puntato a renderlo meno impegnativo,
limitando, per quanto possibile, i tratti da fare a piedi spingendo o portando la bici. Non mancheranno i tratti tecnici, sia in salita (anche impegnativa) che in discesa, ma anche pezzi più rilassanti dove poter recuperare le forze. L’attraversamento del Supramonte tra Oliena e Orgosolo e tra Orgosolo e Urzulei, saranno i pezzi più belli ma anche più impegnativi. Purtroppo quello che spesso si incontra sono tratti in salita accompagnati da fondo pietroso o sdrucciolevole che mettono in crisi il biker anche preparato. E’ una di quelle situazioni dove una e-bike è sicuramente avvantaggiata mentre per le muscolari sarà certamente una bella sfida. Al contrario, dove sarete voi a spingere o portare la bici, laleggerezza della muscolare sarà invece un gran vantaggio.

Wild si sviluppa principalmente nei territori di Oliena, Orgosolo, Urzulei e Dorgali lambendo quello di Baunei. Sino a Urzulei, condivide lo stesso percorso dell’X-Wild; da qui in poi si dividono. Si toccheranno aree interne selvagge e lontane dai luoghi più frequentati, boschi secolari e radure verdeggianti, tipiche morfologie carsiche come campi solcati, campi di terra rossa e rocce variamente lavorate dall’acqua. Forse ad alcuni saranno familiari alcuni toponimi delle zone attraversate quali Tuones, Punta Solitta, Sas Baddes, Montes, Monte Novo San Giovanni, Fennau, Campu Oddeu, Giustizieri, Genna Silana, Ghivine, solo per citarne alcuni. Non mancheranno alcuni pezzi nuovi introdotti in questo percorso anche per ottimizzarlo alla nuova location del QG. Una notizia che possiamo darvi è che in questo percorso non si passerà per l’amata/odiata Scal’e Surtana.

Nella propria programmazione delle soste, valutare bene distanze e punti d’appoggio se si vuole dividere il percorso in due o tre giornate;  i paesi che si incrociano sono Orgosolo a 46 km, Urzulei a 87 km e Dorgali a 136 km, troverete comunque maggiori dettagli, anche tabellati con distanze e dislivelli relativi, appena definiamo con esattezza l’ubicazione dei CP. Ci sono comunque altri punti d’interesse (rifugi, pinnetti, ecc.) e strutture ricettive lungo il percorso che potrebbero essere utilizzate.

X-WILD
Percorso Mountain Bike

X-wild (260 km/7850 m) L’impegno decisamente aumenta e non solo per km e dislivello. Con questo percorso ci si addentra nelle parti più selvagge del Supramonte, dove avere la bici diventa un sacrificio in più per la presenza di accessi meno pedalabili, ma ciò che andremo a vedere e la soddisfazione di esserci riusciti, ricompensano abbondantemente le fatiche fatte! 

X-Wild, oltre condividere lo stesso percorso dello Wild sino a Urzulei, entrerà nel pieno Supramonte di Baunei, arriverà molto vicino a Punta Salinas e Cala Goloritzè, attraverserà la piana di Golgo e non mancherà Lanaitto con la prova di Scal’è Surtana, questa volta al contrario rispetto alle scorse edizioni. C’è qualche novità anche in questo percorso ma lasciamo le sorprese a quando lo si percorrerà.

Nella programmazione delle soste ci sono tante possibilità offerte nei 4 paesi attraversati, sedi anche dei CP: Orgosolo, Urzulei, Baunei e Dorgali, dove oltre alle opportunità offerte dai CP, potete stare più comodi e trovare alloggi e ristoranti o acquistare provviste. Restano sempre, per chi lo vuole vivere più “Wild” o ottimizzare meglio le distanze delle tratte, i tanti cuili, rifugi e alloggi di fortuna, tutti segnalati nei WP che verranno forniti assieme alle tracce.

X-road(320 km/5600 m+) E’ la vera NOVITA’ di questa edizione, un percorso su strada che, attraversando
principalmente strade secondarie e a basso traffico, permette di ammirare la vastità del Supramonte e addentrarsi anche verso altre sub-regioni quali l’Ogliastra, il Gennargentu, la Barbagia, e la Baronia.
Ma, nonostante lo si può benissimo fare in BDC, non va per niente sottovalutato, come potrebbe far credere. Il dislivello che si accumula nei 320 km e sopratutto alcuni tratti con pendenze a due cifre, metteranno alla prova anche i bikers più allenati.

Ci saranno anche alcuni brevi tratti dove l’asfalto è rovinato, come nella “strada fantasma” tra Villagrande e Talana ma anche verso Orosei con piccoli tratti di sterrato ma sempre in buone condizioni, dove in ogni caso bisogna fare attenzione o, per essere sicuri di non danneggiare gli pneumatici, scendere dalla bici. 

Oltre i cinque paesi dei Supramontes dove ci saranno i CP, comuni ai percorsi in MTB, si incrociano in questo percorso altri paesi che saranno attraversati e che risulteranno molto utili per programmare le soste e i rifornimenti, quali Mamoiada, Sarule, Olzai, Ollolai, Gavoi, Fonni, Villanova Strisaili, Villagrande, Talana, Lotzorai, Santa Maria Navarrese, Cala Gonone, Orosei e Galtellì.

X-Road è un percorso impegnativo se fatto no-stop e in autonomia, che rappresenta “la Sfida” per il biker allenato che vuole fare “il tempo”, ma cambia totalmente dividendolo magari in 3 o più tappe, diventando un’ottima scelta per chi vuole farsi una lunga, fantastica, meravigliosa, impegnativa vacanza.