12/10/2020 XWILDER Daniele Bifulco

Supramonte X Wild 2020. Due righe sull’Avventura (A maiuscola non a caso) appena trascorsa. Terzo Trail nel giro di un mese e come sempre una reincarnazione diversa di questi “giochi per folli a pedali” questa volta creata dalle menti di Antonio Marino e Maurizio Doro Naturaider … un Trail Bellissimo e Micidiale. Non conoscevo la Sardegna ora sono stato stregato dalla Sardegna. Un territorio duro, spettacolare e accogliente ma un’accoglienza che va guadagnata entrando decisi ma, al tempo stesso, in punta di piedi e con rispetto. È difficile descrivere le sensazioni che hanno bombardato i miei 5 sensi in costante equilibrio tra amore e odio, stupore e fatica. Paesaggi selvaggi e costruzioni naturali da lasciare stupefatti e un popolo onesto e schietto come il suo territorio. Il Trail è tra i più impegnativi che abbia mai affrontato ma tra quelli che più mi ha lasciato un sorriso di soddisfazione sul volto e nel cuore. Un Trail, soprattutto nella sua versione Extreme, non per tutti in cui la gestione della fatica, la pazienza e l’esperienza sono fondamentali. Salite, tanto portage o spingismo ma sempre con un significato e un motivo forte dietro. Un grazie infinito a Antonio, Maurizio, Monica, Roberto Fanni e tutto lo staff del Supramonte e ai volontari che ci hanno accolto e coccolato dalla partenza e ad ogni singolo CP e grazie per il tempo condiviso agli amici conosciuti sul percorso e/o ritrovati Mauro Saltalamacchia Alessandro Uccheddu Rodney Soncco Oscar Aramu Gianluigi Bellantuoni. Alla prossima Supramonte X-Wild e …