Giovedì 20 Giugno, nella serata della vigilia del trail, il biker lombardo delizierà il pubblico di Cala Gonone con le acrobazie del bike trial. A seguire musica dal vivo con l’esibizione del gruppo “Nameless”

Le operazioni preliminari e la cena fra staff, atleti e accompagnatori non saranno gli unici eventi della vigilia del Supramonte X-Wild, la nuova manifestazione “bikepacking” in programma dal 21 al 24 Giugno in Sardegna, nei territori di Dorgali, Urzulei, Baunei, Orgosolo e Oliena, con partenza e arrivo a Cala Gonone.

Giovedì 20 Giugno, nel quartier generale in località Iskrittorè, aprirà la manifestazione alle ore 18.00 un’esibizione di Davide Riffaldi, che delizierà il pubblico della borgata marina del Comune di Dorgali con le acrobazie del bike trial. Campione Regionale di Trial nel 2008, categoria Master, l’atleta lombardo ma sardo d’adozione ha creato un vero e proprio spettacolo denominato “Trial Riffo Show”, che prevede oltre alle tecniche del bike trial e ai “trick” del freestyle, anche una parte di vero e proprio intrattenimento.

Dopodiché, sarà il rock e il blues del gruppo nuorese “Nameless” a scaldare la serata, in vista delle fatiche del giorno dopo, mentre alle 19.45 è prevista la cena fra staff, atleti e accompagnatori, seguita dalla riunione tecnica.

Nella mattinata di Venerdì 21 Giugno, partenza alle ore 8.30 dal porto di Cala Gonone. Tre i tracciati in programma, rispettivamente di 150, 200 e 300 Km, con 5000, 6500 e 9000 metri di dislivello complessivo. Durante l’evento, gli atleti verranno monitorati dagli organizzatori della ASD Supramonte X-Wild tramite un sistema GPS di ultima generazione fornito da SeteTrack.

Dalle acque cristalline del Golfo di Orosei alle cime settentrionali del Gennargentu: i corridori si addentreranno nelle aree più impegnative e impenetrabili della Sardegna, per poi ritornare, al termine dell’anello, verso la costa orientale. Cinque i “check-point” obbligatori: saranno questi gli unici momenti di contatto tra i partecipanti alla Supramonte X-Wild e la civiltà. I bikers avranno la possibilità di effettuare un cambio percorso durante la gara, previa comunicazione all’organizzazione tramite telefonata, SMS o Whatsapp.